QUINTA STAZIONE

Gesù risorto e annunziato da Maria Maddalena

 

Canto:

E'  risorto Cristo Signore,  è risorto ed è  con noi. Alleluia! alleluia!

Dal Vangelo secondo Giovanni

Gesù disse a Maria Maddalena :"Non mi trattenere, perchè non sono ancora salito al Padre; ma và dai miei fratelli e dì loro: Io salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro" Maria di Magdala andò subito ad annunziare ai discepoli : "Ho visto il Signore". E anche ciò che le aveva detto  (Gv 20,I7_18)

Meditazione

Maria Maddalena  pensa che Gesù sia ritornato alla vita terrena e che continuerà  a restare sulla terra. Ma Gesù le dice: "non mi trattenere". La Maddalena non deve trattenersi con Gesù, si tratterrà per sempre con luì quando andrà presso il Padre nel Regno dei cieli, dove Gesù sta per ritornare dopo la  sua Risurrezione. Ora lei ha una missione da compiere presso gli apostoli: deve annunziare loro che ha visto il Signore, che è vivo, è risorto e le ha parlato. E' la prima apostola; è l'apostola degli apostoli. Essa va di corsa a compiere la sua missione: l'annuncio, il primo annuncio della risurrezione in termini di ritorno al Padre. "Và dai miei fratelli", con questo fatto salvifico Dio diviene Padre dei discepoli,  ed essi diventano fratelli di Gesù.  

Maria di Magdala è la prima testimone della risurrezione. Gesù ha dato dignità alle donne che in quel tempo erano veramente discriminate.  Gesù le libera da un complesso di inferiorità nel quale le teneva una certa mentalità orientale e in particolare giudaica. Le donne erano ritenute spiritualmente e moralmente inferiori agli uomini,  indegne perciò di condividere con essi i diritti sociali e religiosi. Esse non potevano essere testimoni in nessun processo.  Non potevano parlare in pubblico con un uomo.  Nel vangelo secondo Giovanni leggiamo che gli apostoli erano andati in città a fare provvista di cibo,  mentre Gesù era rimasto presso il pozzo di Sichar. Al ritorno hanno trovato il Maestro che parlava con la donna samaritana e "rimasero meravigliati". Gesù non solo parla con la donna samaritana ma le svela il mistero sella sua persona: Egli è il Messia, atteso da secoli dal popolo ebreo. La donna samaritana ha visto e ha parlato con colui che tanti re e profeti avrebbero voluto vedere e non videro. Gesù le rivela che Dio è amore e verità e "deve essere adorato in Spirito e Verità".

Gesù insegnava anche alle donne che non potevano partecipare a nessuna scuola, non potevano essere discepole di un rabbi. Maria di Betania, riferisce il Vangelo secondo Luca,  seduta ai piedi di Gesù, nella posizione che i discepoli dovevano tenere davanti ad un maestro, ascoltava la parola del Maestro divino e Marta, la sorella la rimprovera perchè l'ha lasciata sola a preparare da mangiare,  ma Gesù le risponde: "Maria ha scelto la parte migliore che  non le sarà tolta".

Gesù aveva non solo discepoli, ma anche discepole. San Luca (8,1-2)  scrive: "Gesù se ne andava per le città e i villaggi predicando e annunziando la buona novella del regno di Dio. Vi erano con lui i Dodici e anche alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità,  Maria di Magdala dalla quale erano usciti sette demoni, Giovanna moglie di Cusa, amministratore di Erode, e Susanna e molte altre". Gesù era un pellegrino senza patria e senza riposo e queste donne hanno parte attiva nella vita di lui. Erano ricche e i loro beni li mettevano a disposizione di Gesù. Queste donne resteranno fedeli a Gesù, anche dopo la morte: esse diventeranno testimoni della crocifissione, della sepoltura e della risurrezione del Maestro.

Preghiamo :

Santa Maria Maddalena, versando molte lacrime, tu sei venuta a Cristo,  fonte di misericordia: ne avevi una sete ardente e abbondantemente sei stata saziata. Fervida innamorata di Dio,  io vengo, nella mia timidezza, a implorare da te  che sei beata. Ottienimi la compunzione dell' animo puro, le lacrime dell'umiltà,  il desiderio della patria celeste. Attingi per me da essa,  perchè io possa lavare i miei peccati; di essa dammi da bere,  perchè si sazi la mia sete". (S.Anselmo d'Aosta)

 

Gloria al Padre............ (cantato)

Mistero della fede: Annunziamo la tua morte, Signore, proclamiamo la tua risurrezione, nell'atesa della tua venuta.