Cara Web Master,

chiedo ospitalità nel tuo sito per raccontarti di una bella realtà del nostro paese. Si tratta di una società sportiva che di nome fa Atletico Bono. A conclusione di una bella stagione calcistica dove tutti gli atleti con le loro rispettive squadre hanno disputato i campionati Figc e Csi, raggiungendo anche dei discreti risultati, la società, dal 31 Maggio al 2 Giugno ha organizzato il “Torneo Primavera 2008” a cui hanno preso parte tutte le squadre suddivise per categorie dai primi calci ai pulcini, dagli esordienti ai giovanissimi e infine gli allievi, e le squadre ospiti Orotelli e Silanus, Scanu Montiferru e Ozieri 1984, Ottana  e Sadosan Nuoro e infine Pattada e Benetutti. Tutte le partite disputate hanno visto in campo grande partecipazione e grande entusiasmo da parte degli atleti ma anche dal pubblico presente sugli spalti.

 

Lode a questa società che oltre a essere una scuola calcio cerca di essere anche una scuola di vita in modo che i ragazzi possano crescere nelle potenzialità atletiche ma anche nella capacita di interagire e condividere esperienze di squadra e di vita facendo il sano giuoco del calcio. A fine delle tre giornate tutte le squadre partecipanti sono state premiate con una targa ricordo, e poi per tutti un gradito rinfresco.

 

Il 7 giugno invece tutto l’Atletico con la sua dirigenza e gli atleti con le loro famiglie hanno organizzato e preso parte alla  giornata denominata TottuParis, con la celebrazione della Santa Messa al mattino intorno alle 10,30, e il pranzo sociale per tutti. Durante la celebrazione Eucaristica officiata da don Mameli i bambini sono stati i protagonisti; ben volentieri hanno fatto le letture della giornata e con entusiasmo hanno risposto alle domande proposte. Don Mameli ha ricordato loro che è importante il gioco e lo sport, ma anche qui ci devono essere regole e comportamenti corretti, ognuno di voi ha detto deve imparare ad essere responsabile di quello che fa’, ci vuole rispetto reciproco fra compagni di squadra ma anche con gli avversari.

 

Finita la messa tutti a pranzo, menu tipico sardo e poi musica e karaoke tutto in un bel clima di serenità, di gioia, di amicizia, di festa. Sento di dover dire grazie Presidente, ma voglio dire grazie anche a tutti gli allenatori che dedicano il loro tempo libero per questi bambini e ragazzi, ai dirigenti sempre presenti e dinamici, e a tutti i genitori che con costanza e anche con qualche sacrificio hanno sempre seguito e supportato la propria squadra in casa, ma soprattutto nelle trasferte, arrivederci alla prossima stagione sportiva.         

Articolo Maura                            Foto Graziella, Luigi Virdis, Fedele Contini